Esplorando i legami tra la cultura romaní ed il campo della traduzione

Translation Romani ha deciso di mantenere l'uso del termine Romani per tutte le versioni linguistiche di questa website, includendo e riferendosi sia alla lingua sia alle popolazioni di tutte le diverse comunità etniche del mondo come per esempio le comunità Roma, Sinti, Manuš, Calé, Romanichal, Kalé, e tante altre. Per ulteriori spiegazioni leggere per favore gli importanti commenti esplicativi dei nostri traduttori e le traduzioni attualmente in uso ai diversi livelli locali, nazionali e regionali.

Chiudi questa finestra.
Translation Romani
Siti web

Fin dagli ultimi anni novanta, i siti sul World Wide Web (parte di Internet) sono diventati un’importante forma di comunicazione e fonte di informazione in un mondo sempre più “online”. Con l’evoluzione costante della tecnologia, nuovi tipi di siti web nascono e si diffondono: blog, forum di discussione, chat in tempo reale, portali, social networks, micro-blog, wiki, archivi, siti per la condivisione di contenuti multimediali, centri di e-commerce, e portali delle notizie. Questi soddisfano i bisogni comunicativi ed informativi di entità commerciali, di comunità, del mondo aziendale, dei gruppi politici, dei governi, e delle singole persone. Dal punto di vista storico, mentre il primo periodo di sviluppo del Web vide originariamente il trasferimento di contenuti stampati a forme digitali in un ambiente statico, "Web 2.0" si riferisce principalmente a quei siti ed a quei contenuti che sono creati in modo dinamico, interattivo, collaborativo e collettivo. Sebbene l’infrastruttura tecnica e le tecnologie ne costituiscano la base, il Web è chiaramente sociale per natura. Entità come il Berkman Center hanno svolto ricerche e hanno documentato le implicazioni sociali del ciberspazio, mentre altre come Global Voices Online hanno promosso il giornalismo partecipativo attraverso la traduzione e le tecnologie Web. Con il crescere della globalizzazione in tutto il mondo, la comunicazione ha fatto sempre più affidamento sulla traduzione (umana ed automatizzata) e sulla localizzazione. La localizzazione di siti web in varie lingue si è diffusa durante i primi anni del ventunesimo secolo.

Le comunità romaní sono molto attive sul Web, e coloro che vi possono accedere hanno a disposizione molte risorse, interazioni sociali e networking. Uno dei primi siti web romaní, Patrin, fu creato nel 1996. Esso fornisce una considerevole quantità di informazioni sulla storia e sulla cultura romaní. Nel 1999, il portale di notizie Roma Virtual Network fu creata come un’iniziativa pubblica senza fini di lucro sotto il patrocinato della International Romani Union (IRU) e (nel 2003) dello European Roma Information Office (ERIO). Il sito aggregatore di notizie IDEA Roma Buzz Aggregator, sponsorizzato dalle Open Society Foundations, fu concepito per raccogliere ed indirizzare automaticamente ad articoli, blog, foto, ed altro materiale online collegati ai romaní. Internet e le tecnologie informatiche si sono rivelate fondamentali per sviluppare e sostenere un’identità transnazionale, date le molteplici nazioni, lingue e culture che costituiscono l’identità romaní a livello globale, e le difficoltà inerenti al radunarsi in uno spazio fisico come potrebbe fare un gruppo etnico o una nazione. Molte organizzazioni ed associazioni sono attualmente presenti sulla Rete. Si sono create alleanze e comunità virtuali che collaborano l’una con l’altra, stimolando la rapida circolazione delle informazioni e la partecipazione ad iniziative di attivismo, sensibilizzazione, e diplomazia. I canali di informazioni e notizie romaní come il  RomNews Network riflettono il carattere multilingue della “nazione romaní”, ovvero un’identità romaní vista attraverso un eterogeneo insieme di culture locali, storie, e lingue tra cui, in modo crescente, l’inglese globale ("World Englishes"). I centri culturali e comunitari romaní hanno progressivamente acquisito accesso al Web e alle sue tecnologie, e, conseguentemente, a centri dinamici di informazione, istruzione, ed organizzazione politica. L’International Romani Union, ad esempio, utilizza il social network Facebook per mantenere la sua presenza sul Web. Il Roma National Congress ha un blog, mentre l’Unión RomanÍ e il Mundo Gitano fanno ampio uso di contenuti multimediali. Anche il Romani Archives and Documentation Center è su Facebook, e fornisce un’interfaccia ed un database multilingue sul proprio sito. Il progetto accademico Romani Project all’Università di Manchester ha creato "Romani Language - An Interactive Journey", localizzato in 18 lingue e scaricabile come DVD. Infine, le istituzioni governative coinvolte nella legislazione riguardante le comunità romaní hanno creato siti e portali di informazione, come ad esempio, nel contesto europeo, lo European Roma and Travellers Forum (2004), l’EURoma Network (2008), lo European Roma Rights Center (1996), ed iniziative come il Decade of Roma Inclusion (2005-2015).

Bibliografia:

Hancock, Ian. "Our Need for Internal Diplomatic Skills." RADOC.

Novoselsky, Valery. "Internet and Public Diplomacy in the Formation of Non-Territorial Roma Nation." 2006. Brussels, Belgium.

Wikipedia. "Internet Studies."

 


Translation Romani

Una parola romaní a caso Other Romani Word
Azhutisar ma! (Kalderash)
Trubuj ma ažućaripe. (Gurbeti)
Trubuj mange zhutipe. (Lovari)
De man vas. (Xoraxane)
 I need help. (EN)  Eu preciso de ajuda. (PT)  J'ai besoin d'aide. (FR)  Necesito ayuda. (ES)  Ich brauche Hilfe. (DE)  Segítségre van szükségem. (HU)  Ho bisogno di aiuto (IT)  Yardıma ihtiyacım var. (TR)  Potřebuji pomoc. (CS)


Volete tradurre questa pagina?
Vorresti tradurre questo articolo nella tua lingua? Ti preghiamo di inviare la tua traduzione a translation@translationromani.net. Verrà corretta e pubblicata su questo sito.